Iniziare l'allattamento al seno con il Breast Crawl
Iniziare l'allattamento al seno con il Breast Crawl
 
la nostra Home page
Guarda il video
Dieci Passi per un Allattamento al Seno Efficace
Prefazione
Introduzione
Copione del Video
Domande Frequenti
Revisione scientifica
La nostra visione
Bibliografia
Commenti e diffusione sui mezzi di comunicazione
Link
Ringraziamenti: revisori, comitato tecnico-scientifico
Contattaci

Download
Download Initiation of Breastfeeding by Breast Crawl - Dossier 548kbEnglish
Italiano
 

Follow Us


Attribution-NonCommercial-NoDerivs 3.0
 


La Nostra Visione


La scoperta, nonostante le sue straordinarie potenzialità, non ha raggiunto chi poteva beneficiarne (le madri e i bambini), in numero sufficiente. La comunità scientifica, la confraternita medica, i manager della sanità,

1. Introduzione
2. Raccomandazioni e "Breast Crawl"
3. La nostra visione


1. Introduzione

Il "Breast Crawl" è stato descritto per la prima volta 20 anni fa. La scoperta, nonostante le sue straordinarie potenzialità, non ha raggiunto chi poteva beneficiarne (le madri e i bambini), in numero sufficiente. La comunità scientifica, la confraternita medica, i manager della sanità, i sostenitori dell'allattamento al seno e le organizzazioni internazionali si sono lasciati sfuggire un potente agente di cambiamento per l'inizio precoce e quindi per la riuscita dell'allattamento al seno a breve e lungo termine. Abbiamo tentato di analizzare le ragioni di questo insuccesso e abbiamo osservato che:

  • I titoli delle pubblicazioni scientifiche non menzionano il "Breast Crawl": molti articoli che trattano questo fenomeno, incluso il primo dove questo fenomeno è descritto (Widström et al, 1987), hanno titoli che trasmettono lo scopo della ricerca con molta chiarezza, ma senza utilizzare le parole "Breast Crawl", anche se i bambini sono tenuti nella posizione di "Breast Crawl".

  • Transizione da verbo a sostantivo: Klaus (1998) ha usato le parole "Breast Crawl" come sostantivo per la prima volta. Negli studi precedenti esse erano usate come verbo. Noi pensiamo che questa transizione sia una pietra miliare che ha avuto il risultato di diffondere l'uso del termine "Breast Crawl". Se l'importanza di questo cambiamento fosse stata realizzata prima, forse "Breast Crawl" sarebbe stato utilizzato in molti più titoli di articoli scientifici.

  • "Breast Crawl" e motori di ricerca: è interessante notare che semplicemente perché molti articoli non usano nel loro titolo le parole "Breast Crawl", la ricerca in internet porta a pochi risultati quando si usa un motore di ricerca utilizzando queste parole.

  • Fallimento delle raccomandazioni: la mole di evidenze scientifiche presentate nelle sezioni precedenti è abbastanza forte da raccomandare il "Breast Crawl" come "il metodo" per iniziare l'allattamento al seno. Invece le raccomandazioni in questo senso non sono state molto diffuse. Infatti non c'è un metodo particolare raccomandato nei documento della BFHI.

Lo scopo di questo dossier, e la nostra missione, è la forte raccomandazione di un metodo pratico, basato sull'evidenza, come il "Breast Crawl", per l'inizio dell'allattamento al seno. Questo è particolarmente importante, perché il punto centrale della settimana mondiale dell'allattamento al seno è proprio l'"inizio dell'allattamento al seno".

In una situazione ideale, la bambina dalla nascita andrebbe lasciata ininterrottamente con la madre, lasciandola attaccarsi spontaneamente al seno non appena mostra segni di essere pronta a farlo.


2. Raccomandazioni e "Breast Crawl"


La fine descrizione dell'inizio dell'allattamento al seno nei documenti BFHI dell'OMS e dell'UNICEF è simile al processo del "Breast Crawl". Se interpretato correttamente e praticato nel suo vero spirito, l'inizio dell'allattamento al seno segue naturalmente il modello del "Breast Crawl".

Quando sono state posate le fondamenta dell'iniziativa "Ospedale Amico del Bambino", il "Breast Crawl" era stato già scoperto. Questo si riflette nella "dichiarazione congiunta OMS / UNICEF" (1989): "Il bambino dovrebbe quindi essere pulito e asciugato e posto sull'addome della mamma perché lei possa prenderlo e metterlo al seno."

I documenti BFHI dell'OMS e dell'UNICEF si sono evoluti da quando nel 1989 sono stati descritti i "Dieci Passi per Allattare al Seno con successo" . Sebbene il 4° passo sia rimasto lo stesso, la sua interpretazione è cambiata con il passare del tempo. L'inizio dell'allattamento al seno si compone di due fasi: il contatto pelle a pelle e la suzione. Queste due componenti sono state discusse e differenziate successivamente.

"Il contatto pelle a pelle precoce e l'opportunità di succhiare entro la prima ora dalla nascita sono entrambe importanti. Comunque, il contatto e la suzione sono così strettamente interconnessi che molti studi danno ai due termini lo stesso significato, e pochi ricercatori distinguono chiaramente tra i due.

In una situazione ideale, la bambina dalla nascita andrebbe lasciata ininterrottamente con la madre, lasciandola attaccarsi spontaneamente al seno non appena mostra segni di essere pronta a farlo. Una raccomandazione arbitraria ma utile in pratica è di iniziare il contatto pelle a pelle entro al massimo mezz'ora dalla nascita e continuarlo per almeno 30 minuti."

Le raccomandazioni BFHI (UNICEF/OMS, 2006) revisionate interpretano il passo 4 come: "Immediatamente dopo la nascita porre i bambini in contatto pelle a pelle con la madre per almeno un'ora e incoraggiare le madri a riconoscere quando il bambino è pronto a poppare, offrendo loro aiuto se necessario."

Lo stesso documento definisce meglio i "Criteri Globali Revisionati" per il "Passo 4" come: "Almeno l'80% delle madri conferma che i bambini erano tenuti in contatto pelle a pelle con loro immediatamente o almeno entro i primi 5 minuti dalla nascita e che questo contatto continuava per almeno un'ora, a meno che ci fossero ragioni mediche giustificate per ritardare il contatto."

I criteri revisionati hanno definito precisamente il limite massimo dell'intervallo tra il parto e l'inizio dell'allattamento al seno in 5 minuti, il che è in accordo con le raccomandazioni di Klaus e Kennel (2001): "Una volta chiaro che il colore del bambino è normale e che il bambino è attivo e di aspetto normale (normalmente entro 5 minuti), il bambino può essere dato alla madre."

L'interpretazione, la descrizione e i criteri globali per il Passo 4 nelle Linee Guida BFHI Revisionate sono quasi uguali al processo del "Breast Crawl", con alcune sottili differenze che sono tabulate qui sotto.
 

  "Breast Crawl" Linee guida BFHI revisionate
Processo etichettato Si No
Abilità del neonato prese in considerazione Si No
Posizione iniziale Naso in mezzo al petto della madre, occhi al livello dei capezzoli Solo una delle posizioni è simile a quella del "Breast Crawl"
Durata raccomandata del contatto pelle a pelle Fino alla fine della prima poppata Per almeno un'ora


Noi forniamo le seguenti raccomandazioni per rafforzare le Linee Guida BHFI Revisionate (UNICEF/OMS, 2006)

  • Definire e descrivere in dettaglio un metodo per iniziare l'allattamento al seno.

  • Il "Breast Crawl" aiuterebbe a ridurre il gap esistente.

  • Etichettare o dare un nome al processo aiuterebbe fortemente la sua messa in pratica.

Lo slogan per la settimana mondiale dell'allattamento al seno 2007 è stato incentrato sull'inizio entro un'ora perché è legato ad uno studio effettuato in Ghana (Edmond, 2006), dove la mortalità infantile è stata studiata rispetto all'inizio dell'allattamento entro un'ora. Comunque, il fatto che WABA raccomandi un inizio dell'allattamento al seno rinviandolo a "entro un'ora" non dovrebbe essere interpretato in modo sbagliato. WABA supporta i "Dieci Passi per Allattare al Seno con Successo" e le linee guida BFHI revisionate.
 
 

È anche il modo più semplice per avere un contatto pelle a pelle prolungato che culmina con l'allattamento al seno. È facile, non ha bisogno di una preparazione elaborata, può essere fatto in ogni situazione ed è facilmente riproducibile.


3. La nostra visione

Il "Breast Crawl", secondo noi, è il modo più naturale, spontaneo e logico per iniziare l'allattamento al seno. È anche il modo più semplice per avere un contatto pelle a pelle prolungato che culmina con l'allattamento al seno. È facile, non ha bisogno di una preparazione elaborata, può essere fatto in ogni situazione ed è facilmente riproducibile. La nostra raccomandazione è che l'opportunità di sperimentare questo miracolo sia data a ogni bambino (e a ogni madre).

3.1 Raccomandazioni ideali
3.2 Mettere in pratica il "Breast Crawl" come metodo di inizio dell'allattamento al seno
3.3 "Breast Crawl": dialogo per via elettronica
3.4 Summit sul "Breast Crawl"
3.5 Percorsi di ricerca
 

3.1 Raccomandazioni ideali

Ogni minuto dopo la nascita è cruciale. L'interazione tra la madre e il bambino è estremamente complessa e precisa come il programma di un computer. Tutti gli operatori sanitari devono capire questo processo, che è anche un comportamento codificato geneticamente, istintivo e che non ha bisogno di apprendimento.

Le raccomandazioni correnti devono essere aggiornate leggermente alla luce delle evidenze sperimentali presentate

  • Una descrizione del metodo preciso per sostenere l'inizio dell'allattamento al seno ("Breast Crawl")

  • Una discussione delle abilità motorie e sensoriali del neonato

  • Educare tutti gli operatori sanitari e le mamme (come pure i padri e gli altri parenti stretti) circa queste abilità, per dare loro la possibilità di esplorarle, per il bene della mamma e del bambino.

  • La necessità di continuare il contatto pelle a pelle, fino al completamento della prima poppata.

Ad uno stadio successivo l'OMS / UNICEF potrebbero considerare di aggiungere appena due parole al quarto passo, come riportato qui sotto:

4. Aiutare la madre a iniziare l'allattamento al seno entro la prima mezz'ora dalla nascita tramite il "Breast Crawl".

Ad uno stadio ancora successivo, il passo potrebbe essere aggiornato ancora come segue:

4. Aiutare la madre a iniziare l'allattamento al seno entro i primi 5 minuti dalla nascita tramite il "Breast Crawl".


Noi abbiamo anche identificato la necessità di parlare del "Prolungamento del Periodo d'Inizio".

Classicamente, l'Inizio dell'Allattamento al Seno significa il primo contatto e la prima poppata. Però esiste la necessità di parlare di un "Prolungamento del Periodo d'Inizio ". Questo periodo può essere considerato il lasso di tempo tra la nascita e lo stabilirsi dell'allattamento al seno. Avendo realizzato l'importanza di questo periodo, l'ILCA ha pubblicato un documento nel giugno 2005, le "Linee Guida Cliniche per l'attuazione dell'allattamento al seno esclusivo". Il documento è incentrato su questioni come la frequenza delle poppate la capacità critica di riconoscere i segnali precoci di fame, come svegliare il bambino che dorme, la necessità per la madre di imparare la corretta posizione e il corretto attacco, il controllo dell'adeguatezza ecc., in aggiunta ad altri punti importanti. La discussione di questo periodo legherebbe il Passo 4 ad altri passi, in particolare i Passi 5, 7 e 8. La lezione impartita dal "Breast Crawl", come per esempio il contatto pelle a pelle e lo spettro di abilità del neonato, sarebbe utile in questo periodo. Alcune madri che abbiamo visto iniziare l'allattamento al seno tramite il "Breast Crawl", hanno continuato ad utilizzare la stessa posizione con vantaggio, così da stabilire un efficace allattamento al seno. Sebbene la "Cura della Madre Canguro" sia stata inventata per la cura di bambini sottopeso, noi vediamo la possibilità di unificare questo concetto con il "Breast Crawl", in questo periodo esteso di inizio, per i bambini normali nati a termine.


3.2 Mettere in pratica il "Breast Crawl" come metodo di inizio dell'allattamento al seno

Il BPNI di Maharashtra sta collaborando con il Governo dello stato di Maharashtra, con il supporto dell'UNICEF, per insegnare agli operatori delle strutture sanitarie "Le basi della IYCF". Ai delegati che seguono il corso viene data una dimostrazione dell'inizio dell'allattamento al seno tramite "Breast Crawl". Questi delegati, che lavorano nei servizi di maternità, hanno iniziato a mettere in pratica il "Breast Crawl" quando possibile. Per una pratica più diffusa però sarà necessario uno sforzo più intenso. Questo sarà perseguito vigorosamente nei prossimi anni.


3.3 "Breast Crawl": dialogo per via elettronica

Il documentario sul "Breast Crawl" che accompagna questo dossier sarà mandato a tutti i professionisti sanitari, i ricercatori e coloro che supportano l'allattamento al seno nel mondo. Verrà iniziata per via elettronica e per altre vie una discussione sull'argomento. Questo dovrebbe culminare in un summit sul "Breast Crawl". Sia il documentario che il dossier possono essere pubblicati in molti siti web per un'analisi trasparente. La WABA può giocare un ruolo cruciale nella diffusione di questo materiale, insieme alla distribuzione di altro materiale per la settimana mondiale dell'allattamento al seno di quest'anno.


3.4 Summit sul "Breast Crawl"

L'UNICEF, l'OMS e il WABA possono organizzare il summit insieme, prima o durante la settimana dell'allattamento al seno. Gli obiettivi del summit saranno:

  • Considerare il "Breast Crawl" come "il metodo" per iniziare l'allattamento al seno.

  • Raccomandazioni sul Passo 4 nelle Linee Guida Aggiornate BFHI 2006.

  • Raccomandazioni supplementari per la messa in pratica in tutto il mondo del "Breast Crawl".

  • Discussione su altri percorsi di ricerca nel campo del "Breast Crawl".

 
3.5 Percorsi di ricerca

  • Studi sulla messa in pratica del "Breast Crawl" come metodo raccomandato per l'inizio dell'allattamento al seno e soluzioni per superare i problemi (praticabilità / fattibilità).
  • Impatto sulla percentuale di inizio usando il "Breast Crawl" come "il metodo" per l'inizio dell'allattamento al seno.
  • Studi sul "Breast Crawl" con un campione più grande ed eliminando i fattori ostacolanti.
  • Studi dettagliati sul ruolo giocato dai vari fattori ostacolanti e usando campioni grandi, con particolare attenzione ai nuovi regimi di parto-analgesia.
  • Il "Breast Crawl" nei bambini di basso peso. Questo sarebbe importante per i paesi del terzo mondo, che hanno un'alta incidenza di bambini di basso peso.
  • Ruolo della visione dei bambini nel "Breast Crawl", con particolare attenzione alle differenze evolutive nella pigmentazione dell'areola.
  • Effetto dell'inizio dell'allattamento al seno tramite "Breast Crawl" sul consolidamento della lattazione, allattamento al seno esclusivo per 6 mesi e riuscita dell'allattamento al seno a lungo termine.
  • Ruolo del "crawling in" come avanzamento rispetto al "bedding in" e al "rooming in".
  • Uso di routine dell'applicazione del liquido amniotico sul capezzolo per aumentare il "Breast Crawl".
  • Isolamento di sostanze chimiche dal capezzolo e nel liquido amniotico. Questo potrebbe essere utile per incoraggiare bambini che improvvisamente rifiutano di allattare al seno.





  16 June, 2014
 
la nostra Home page Guarda il video Dieci Passi per un Allattamento al Seno Efficace Copione del Video Domande Frequenti revisione scientifica La nostra visione Bibliografia Commenti  e diffusione sui mezzi di comunicazione link The Mother and Child Health and Education Trust
Feedback Form
Feedback Analytics